Saltar al contenido






Trova i migliori contenuti su 10.000 titoli diversi. 

Registrati e ottieni accesso illimitato a tutti i contenuti, con la tua registrazione otterrai:

✅ Leggili nella migliore qualità.
✅ Prendi tutti i capitoli
✅ Scarica i tuoi titoli preferiti

ACCESSO AI CONTENUTI

Cosa sono i fumetti o i manga?

I fumetti o manga (fumetti) sono una risorsa letteraria artistica che serve a trasmettere un breve messaggio, curioso o divertente. Attraverso disegni o immagini; in formato fisico e digitale.

Da una sequenza o serie con una struttura di pannelli come box o vignette e che sono composti da personaggi in situazioni avventurose, oltre a dialoghi e testi, l’uso di palloncini, sfondi e onomatopee.

Rappresentano l’umorismo grafico (di un fumetto) di una storia o di un racconto, essendo un breve mezzo di comunicazione di espressione, dove c’è una narrazione che può essere rivolta a bambini della scuola primaria, giovani della scuola secondaria e adulti; anche bambini.

Caratteristiche dei fumetti

  • Sono un elemento narrativo del genere epico perché la maggior parte dei fumetti sono “storie di avventura”.
  • I fumetti sono eventi che seguono una struttura; e le storie ruotano intorno o parlano di uno o più personaggi centrali che sono la parte importante del fumetto.
  • Il linguaggio diretto e umoristico è usato per raccontare situazioni attraverso espressioni come le onomatopee, per esempio: Zoom! Crack! Oops! BOOM! PUFF! e così via.
  • La sequenza o la serie di immagini o disegni di vignette o scatole; si leggono da sinistra a destra e dall’alto in basso.
  • Nel XX secolo, era una risorsa per le persone che non potevano leggere o scrivere, perché può trasmettere idee profonde attraverso le illustrazioni.
  • Nel 1929 si chiamavano “funnies”, piuttosto che fumetti brevi o fumetti.
  • Il Messico è stato il più grande consumatore di fumetti del mondo negli anni ’80 ed è stato il più grande produttore e venditore di questo genere di letteratura, sia di fumetti che di fotoromanzi di fumetti messicani.
  • I fumetti Memín Pinguín, Kalimán e Chanoc, tra gli altri, erano predominanti.

Nomi e sinonimi di fumetti (Denominazioni)

I fumetti sono conosciuti con altri nomi in altri paesi, ma tutti hanno le stesse caratteristiche e funzioni, ad eccezione del Giappone; alcuni dei nomi dati ai fumetti o ai libri comici sono:

  • In Spagna, sono conosciuti come tebeo e anche come historietas, questo termine è stato grazie alla rivista TBO, per essere una rivista abbastanza popolare dal 1917 al 1998, che ha originato questo termine nelle sue sezioni sui fumetti come Dominguín, Superman (Action Comics nel 1938) tra gli altri.
  • Negli Stati Uniti, sono conosciuti come comics (funnies e cartoon), comic book, comic strip e graphic novels. Tuttavia, c’è una distinzione tra questi termini. Il termine fumetto era comune tra gli editori americani, dato che molte di queste aziende erano anche coinvolte nella pubblicazione di pulp.
  • In Giappone, chiamato Manga, una delle caratteristiche principali dei fumetti giapponesi è lo stile di disegno, che è un po’ più ombreggiato e con espressioni più suggestive. Una delle caratteristiche distintive è che le vignette e le pagine si leggono da destra a sinistra.
  • In Belgio, Francia e Svizzera si chiama bande dessinée, questi paesi rappresentano, insieme agli Stati Uniti e al Giappone, quelli che hanno segnato uno stile globale del fumetto.
  • In Messico e in Cile sono conosciuti come cómic, monitos o muñequitos, anche se è un termine poco conosciuto, così come historietas Argentina.
  • In Italia si chiamano fumetto o fumetti.
  • In Cina come Manhua e in Corea come Manhwa, nelle Filippine come Komiks e in Brasile come História em quadrinhos (storia in quadrati) e in
  • Portogallo come Banda desenhada.
  • In Colombia sono conosciuti come monachos, caricaturas o monos e in Perù come chistes.
  • In Venezuela sono stati chiamati “comiquitas” a causa dell’estensione della parola comico.

A cosa servono i fumetti?

Quello che molti penseranno, è che servono a distrarre, tuttavia, hanno avuto un uso più profondo, e tutto dipende dall’autore e da come vuole illustrare ciò che immagina. Ovviamente, sia per distrarre che per far divertire la mente dei loro lettori.

Possono narrare una storia e/o un breve racconto. Ricreando così un evento storico, criticando un certo settore della società. O lasciare un insegnamento a diverse generazioni, bambini, adulti o giovani. Per educare quella parte della popolazione.

Lo scopo dei fumetti è quello di diffondere un messaggio, o le esperienze che l’autore o una popolazione ha avuto ad altri lettori. Può funzionare come mezzo di informazione. Insomma, i loro usi possono essere molto diversi, ma non si allontaneranno mai dal mondo dell’espressione artistica visiva e scritta.

Benefici della lettura di fumetti

Negli anni ’70, si pensava che i fumetti non potessero essere di alcun beneficio per i bambini. Tuttavia, è stato dimostrato che è vero il contrario. I benefici dei fumetti vanno dall’imparare a conoscere se stessi e sviluppare un interesse per l’arte. Supporta anche l’apprendimento accademico secondo diversi studi.

Alcuni dei vantaggi del fumetto sono:

  • Aiuta a conoscere se stessi.
  • La creazione di fumetti insegna all’iniziato come comunicare artisticamente il suo mondo interiore, le sue idee ed emozioni con una combinazione di immagini e parole.
  • Apprezzamento e analisi, manifestazione di idee, sentimenti, emozioni ed esperienze, osservazione e identificazione di diversi modi di rappresentare oggetti, situazioni o idee.
  • Stimola l’immaginazione e lo sviluppo cognitivo.
  • Incoraggia la curiosità e la spontaneità.
  • Scambiando punti di vista con i loro compagni, gli studenti sentono un maggiore rispetto e attrazione per la lettura dei fumetti.
  • Permette di rafforzare l’apprendimento tra gli studenti su qualche compito, attività o semplicemente per imparare meglio un argomento.
  • È una risorsa eccellente per invitare tutti a entrare nel mondo della fantasia.